Sei nella pagina: terza pagina / archivio-sentenze / - C.Appello Rm 2002: clausole vessatorie e salute

- C.Appello Rm 2002: clausole vessatorie e salute

contrATTI ASSICURATIVI E clausole vessatorie

Una sentenza della Corte di Appello di Roma - II sezione Civile, sentenza n. 1780/2002 - ha portato alla eliminazione di alcune clausole contenute nei contratti assicurativi, successivamente ripresa dalla normativa nazionale in materia di clausole vessatorie.

a. ritenute vessatorie le clausole con le quali le assicurazioni disdivano unilateralmente i contratti dopo un incidente stradale o dopo un intervento sanitario;

b. ritenuta vessatoria la postilla del rinnovo automatico dei contratti se non disdetti con 90 giorni di anticipo;

c. ritenuto vessatorio l'obbligo di ricorrere all'arbitrato nelle controversie per i risarcimenti, con il dovere per l'assicurato di pagare le spese dell'arbitrato stesso.

d. Ŕ obbligo eliminare le clausole dai contratti vigenti.

DOCUMENTI ALLEGATI:

nessun documento allegato.

Sede: via della stazione di San Pietro, 57 - 00165 Roma
Tel./fax 0039 06 6380336
contattaci
Direttore resp.: Carli
Comitato redaz.: Aprile, Battelli, Brancaleoni, Cinotti
Sito realizzato da Deblin --- software D-Edit 1.0